BLOG

interesting news & events

Cosa fare dopo un intervento su una pagina

Cosa fare dopo un intervento su una pagina? Aggiornare i contenuti di una pagina, ripulire una pagina da spamming, rimuovere backlink o fare link building: sono molteplici i dati statistici da verificare con regolarità al fine di appurare il posizionamento del sito sui Google.

Il metro di giudizio primario proviene dall’analisi del traffico: in una campagna di web marketing, vanno determinati numerosi fattori sul comportamento del visitatore, sulla frequenza di rimbalzo e sulle pagine di destinazione. Una stima sul traffico si rapporta all’attività SEO, alla promozione sviluppata sui canali social e all’advertising a pagamento sui motori di ricerca.

Ecco come monitorare i cambiamenti del sito dopo aver effettuato un intervento su una pagina.

Il passaggio principale procede dal supporto di Google Analytics, che permette di monitorare l’andamento generale del sito (numero di visitatori, target specifico, tempi di permanenza) in rapporto alle modifiche effettuate in un arco temporale specifico. Servizio indispensabile di Analytics è il monitoraggio delle keywords: Analytics favorisce l’approfondimento e il miglioramento del rendimento delle parole chiave. Il monitoraggio delle keywords deve essere attuato con costanza: il consiglio è verificare quotidianamente le query, adeguando le parole chiave alle ricerche effettuate dall’utenza per garantirsi un posizionamento adeguato.

Un’analisi dei link indirizzati al sito può essere indicativa della rilevanza acquisita dal sito in seguito ad un intervento su una pagina che ha previsto un aggiornamento dei backlink. Il web mette a disposizione molti tools per svolgere quest’attività di monitoraggio link: tra i più importanti ricordiamo Majestic SEO, Ahrefs, LinkTrackr e Open Site Explorer, grazie ai quali cercare e apporre rimedio agli spam links che attaccano ripetutamente i siti, generando un peggioramento del ranking. È consigliabile eliminare tali link, avendo cura di preservare quelli “positivi”.

Un’attività di monitoraggio estesa non può prescindere dall’analisi dei risultati provenienti dai social network, con relativo controllo del traffico e studio dei modelli di interazione e comportamento del pubblico. Tra le azioni da effettuare dopo un intervento su una pagina che preveda la pubblicazione di un nuovo contenuto, vagliare con attenzione i risvolti social può procurare una crescita notevole in termini di visite e un miglioramento del rendimento in termini di ROI.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *