BLOG

interesting news & events

Monitoraggio dei competitors

Il monitoraggio dei competitors è una fase che permette di delineare i punti di forza e di debolezza della concorrenza, senza la quale si rischia di inficiare la base di qualsiasi strategia SEO. I valori da parametrare per una valutazione funzionale dei concorrenti si concentrano in tre macro-categorie di pertinenza.

  • L’autorevolezza dei siti concorrenti sui search engine.
  • Il relativo grado di pertinenza rispetto alle query.
  • Il sentiment prodotto dalla concorrenza.

I siti meglio posizionati per query congruenti alla propria nicchia. Tra i tool più utili per queste operazioni ricordiamo:

  • SeoQuake Toolbar
  • MozBar
  • SeoBook Toolbar

Le funzioni dei tre strumenti sono indispensabili per il monitoraggio dei competitors in quanto offrono una panoramica esaustiva rispetto alle SERP di interesse.Tra le specifiche rilasciate attraverso l’utilizzo delle toolbar: il PR, l’AlexaRank, il numero di link sui motori di ricerca principali, i codici di pagina e le keywords per le quali il sito viene raggiunto.

Dopo l’analisi delle SERP, si procede ad una verifica approfondita dei siti. Tra gli strumenti che consentono lo studio dei fattori off-page ed on-page ricordiamo:

  • com (analizza gli errori e i punti da migliorare per una corretta ottimizzazione)
  • com (rileva il numero e la qualità dei backlink, lo sharing, le caratteristiche dei domini che likano)

Il monitoraggio dei competitors impone di avere le idee chiare sul sentiment del mercato di riferimento equivale a valutare quali strategia risultano consone o meno a quella nicchia. Sotto questo aspetto può essere effettuato attraverso alcune risorse:

  • com
  • com

Entrambi i tool effettuano una ricerca in tempo reale sui social e sui vari blog, semplicemente interrogando una query o inserendo una parola chiave, così da svelare i trend del web e monitorare i contenuti UG (usergenerated).

Riepilogando i dati ottenuti delle SERP, valutando i fattori off-page ed on-page e integrando i risultati con la verifica del sentiment, è possibile creare un report dettagliato sul monitoraggio dei competitors, distinguendo le varie caratteristiche dei singoli concorrenti in base ai parametri elaborati. Può essere utile esportare i dati ricavati in formato .csv, creando un foglio elettronico dove saranno sintetizzate le performance e le peculiarità dei competitors.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *